Distribuzione agente

La distribuzione remota dell'agente ESET Management viene eseguita nella sezione Altro. Fare clic su Attività server > Distribuzione agente > Nuova per avviare la configurazione della nuova attività.

details_hoverNOTA

L’attività Distribuzione agente esegue l’installazione di ESET Management Agent sui computer di destinazione uno alla volta (in sequenza). Di conseguenza, quando si esegue l’attività Distribuzione agente su numerosi computer client, l’operazione potrebbe richiedere molto tempo. Si consiglia pertanto di utilizzare ESET Remote Deployment Tool. Questo strumento esegue l’installazione di ESET Management Agent contemporaneamente (in parallelo) su tutti i computer di destinazione e consente di risparmiare la larghezza di banda delle reti utilizzando file del programma di installazione memorizzati in locale senza accedere all’archivio online.

Se si decide di utilizzare l’attività Distribuzione agente, assicurarsi di modificare l’Intervallo di connessione dell’agente per migliorare l’esecuzione dell’attività.

validation-status-icon-error AVVERTENZA

L’attività Distribuzione agente utilizza il protocollo SSH che non è supportato su Windows Server 2003. L’attività non riesce a installare ESET Management Agent sui sistemi Windows Server 2003.

Di base

In questa sezione è possibile inserire le informazioni di base su un'attività, tra cui il Nome e la Descrizione (facoltativo). È anche possibile selezionare le seguenti impostazioni di attivazione dell’attività:

Esegui attività subito dopo il termine: selezionare questa opzione per eseguire automaticamente l'attività dopo aver fatto clic su Fine.

Configura attivazione: selezionare questa opzione per abilitare la sezione Attivazione, dove è possibile configurare le impostazioni dell'attivazione.

Per impostare l'attivazione in un secondo momento, lasciare questa casella di controllo deselezionata.

 

Impostazioni di distribuzione dell’agente

Risoluzione automatica dell'agente idoneo: in presenza di più di un sistema operativo (Windows, Linux, macOS) nella rete, dopo aver selezionato questa opzione, l'attività troverà automaticamente il pacchetto di installazione dell'agente appropriato e compatibile con il server per ciascun sistema.

Destinazioni: fare clic per selezionare i client che riceveranno l'attività.

details_hoverNOTA

Se a ESMC sono stati aggiunti computer di destinazione tramite l'attività Sincronizzazione gruppi statici, accertarsi che i nomi dei computer siano i rispettivi nomi di dominio completi. Questi nomi sono utilizzati come indirizzi del client durante la distribuzione. Nel caso in cui non siano corretti, la distribuzione non riesce. Utilizzare l’attributo dNSHostName come Attributo nome host computer durante la sincronizzazione ai fini della distribuzione dell'agente.

Nome host server (facoltativo): è possibile inserire un nome host del server, qualora quello sul lato client differisca da quello sul lato server.

 

Credenziali del computer di destinazione

Nome utente/Password: nome utente e password dell'utente con diritti sufficienti a eseguire un'installazione remota dell'Agente.

 

Impostazioni del certificato

Certificato del peer:

Certificato ESMC: certificato di protezione e autorità di certificazione per l'installazione dell'agente. È possibile selezionare il certificato predefinito e l'autorità di certificazione oppure utilizzare certificati personalizzati.

Certificato personalizzato: in caso di utilizzo di un certificato personalizzato per l'autenticazione, accedere al certificato e selezionarlo durante l'installazione dell'agente. Per ulteriori informazioni, consultare il capitolo Certificati.

Passphrase certificato: password per il certificato, che corrisponde a quella inserita dall'utente durante l'installazione del server ESMC (nel passaggio relativo alla creazione di un'autorità di certificazione) o a quella relativa al certificato personalizzato.

validation-status-icon-warning IMPORTANTE

Il passphrase del certificato non può contenere i seguenti caratteri: " \ Questi caratteri causano errori critici durante l’inizializzazione dell’agente.

details_hoverNOTA

Il server ESMC seleziona automaticamente il pacchetto di installazione dell'agente appropriato per i vari sistemi operativi. Per scegliere manualmente un pacchetto, deselezionare Risoluzione automatica dell'agente idoneo e scegliere il pacchetto che si desidera utilizzare nell'elenco di agenti disponibili nell'archivio ESMC.

Per l'installazione sulla macchina Linux o Mac, assicurarsi che sulla macchina di destinazione sia attivato il daemon SSH, che la macchina sia in esecuzione sulla porta 22 e che non sia presente un firewall che blocca la connessione. Utilizzare il seguente comando (sostituire l’indirizzo IP con l’indirizzo IP del server ESMC) per aggiungere un’eccezione nel firewall Linux:
iptables -A INPUT -s 10.0.0.1 -p tcp --dport 22 -m state --state NEW -j ACCEPT

Per l’installazione su Linux, scegliere un utente con autorizzazione all’utilizzo del comando sudo o dell’utente root. In caso di utilizzo dell’utente root, il servizio ssh deve consentire all’utente di accedere come root.

Per ridistribuire un agente, non rimuovere l'agente corrente ma eseguire l'attività Distribuzione su di esso.  Se si rimuove l'agente, potrebbe iniziare a eseguire le vecchie attività dopo la nuova distribuzione.

Altre impostazioni

Deselezionare la casella di controllo Partecipa al programma di miglioramento del prodotto se non si desidera inviare report di arresto e dati telemetrici a ESET. Se si lascia selezionata la casella di controllo, i dati telemetrici e i report di arresto vengono inviati a ESET.

Attivazione

La sezione Attivazione contiene informazioni su una o più attivazioni che consentono di eseguire un'attività. Ciascuna Attività server può avere massimo un'attivazione. Ciascuna attivazione può eseguire solo un'Attività server. Se Configura attivazione non è selezionato nella sezione Di base, non viene creata un'attivazione. È possibile creare un'attività senza attivazione. È possibile eseguire questa attività manualmente in un secondo momento o aggiungere un'attivazione successivamente.

Impostazioni avanzate: limitazione

La limitazione delle richieste consente di impostare regole avanzate per l'attivazione creata. L'impostazione della limitazione delle richieste è facoltativa.

Riepilogo

Tutte le opzioni configurate verranno visualizzate qui. Controllare che le impostazioni siano corrette, quindi fare clic su Fine. L'attività è ora creata e pronta all'uso.