Controllo su richiesta

L'attività Controllo su richiesta consente all'utente di eseguire un controllo manuale sul computer client (diverso da un controllo pianificato periodico).

Di base

Inserire le informazioni di base sull'attività, come il Nome e la Descrizione facoltativa. Categoria attività e Tipo di attività sono preselezionate in base alla scelta precedente dell’utente. Il Tipo di attività (vedere l'elenco indicato in precedenza) definisce le impostazioni e il comportamento dell'attività.

Impostazioni

Arresta il computer al termine del controllo: se si seleziona questa casella di controllo, il computer si arresterà al termine del controllo.

Profilo di controllo - È possibile selezionare il profilo desiderato dal menu a discesa:

Controllo approfondito: profilo predefinito sul client, che viene configurato in modo da garantire il massimo livello di controllo e che consente di eseguire una verifica dell'intero sistema richiedendo, però, più tempo e l'utilizzo di un maggior numero di risorse.

Controllo intelligente - La funzione Controllo intelligente consente di avviare velocemente un controllo del computer e di pulire i file infetti senza l'intervento dell'utente. Il vantaggio del Controllo intelligente consiste nella facilità di utilizzo e nel fatto che non è richiesta una configurazione di controllo dettagliata. Il Controllo intelligente consente di effettuare un controllo di tutti i file presenti nelle unità locali, nonché una pulizia o un'eliminazione automatica delle infiltrazioni rilevate. Il livello di pulizia viene impostato automaticamente sul valore predefinito.

Controlla dal menu contestuale: questa opzione permette di controllare un cliente utilizzando un profilo di controllo predefinito. È possibile personalizzare le destinazioni di controllo.

Profilo personalizzato: consente all'utente di specificare parametri di controllo quali destinazioni e metodi di controllo. Il vantaggio di un Controllo personalizzato consiste nella possibilità di configurare i parametri in dettaglio. È possibile salvare le configurazioni su profili di controllo definiti dall'utente che facilitano la ripetizione del controllo attraverso l'utilizzo degli stessi parametri. Prima di eseguire l'attività con l'opzione del profilo personalizzato, è necessario creare un profilo. Dopo aver selezionato un profilo personalizzato dal menu a discesa, immettere il nome esatto del profilo nel campo Profilo personalizzato.

Pulizia

Per impostazione predefinita, è selezionata l'opzione Controllo con pulizia. Questa impostazione consente la pulizia automatica degli oggetti infetti trovati. Qualora ciò non fosse possibile, tali oggetti verranno messi in quarantena.

Destinazioni di controllo

Per impostazione predefinita, è selezionata anche l’opzione Controlla tutte le destinazioni. consente di controllare tutte le destinazioni specificate nel profilo di controllo. Qualora sia disattivata, è necessario specificare manualmente le destinazioni di controllo nel campo Aggiungi destinazione. Digitare la destinazione di controllo nel campo di testo e fare clic su Aggiungi. La destinazione verrà visualizzata nel campo Destinazioni di controllo sottostante. Una destinazione di controllo può essere un file o una posizione oppure è possibile eseguire un controllo predefinito utilizzando una qualsiasi delle seguenti stringhe come Destinazione di controllo:

Destinazione di controllo

Posizioni controllate

${DriveRemovable}

Tutte le unità e i dispositivi rimovibili.

${DriveRemovableBoot}

Settori di avvio di tutte le unità rimovibili.

${DriveFixed}

Dischi rigidi (HDD, SSD).

${DriveFixedBoot}

Settori di avvio dei dischi rigidi.

${DriveRemote}

Unità di rete.

${DriveAll}

Tutte le unità disponibili.

${DriveAllBoot}

Settori di avvio di tutte le unità.

${DriveSystem}

Unità di sistema.

${Share}

Unità condivise (solo per prodotti server).

${Boot}

Principale settore di avvio.

${Memory}

Memoria operativa.

${Registry}

(ESET Endpoint 8+)

${Wmi}

(ESET Endpoint 8+)

light-bulbESEMPIO: Destinazioni di controllo

Seguono alcuni esempi delle modalità di utilizzo dei parametri delle destinazioni di Controllo su richiesta:

File: C:\Users\Data.dat

Cartella C:\MyFolder

Percorso o file Unix /usr/data

Posizione Windows UNC \\server1\scan_folder

Stringa predefinita ${Memory}

Riepilogo

Rivedere il riepilogo delle impostazioni configurate e fare clic su Fine. L'attività client è stata creata. A questo punto si aprirà una finestra popup. Si consiglia di fare clic su Crea attivazione per specificare il momento in cui è necessario eseguire l'attività client e le destinazioni da utilizzare. Fare clic su Chiudi per creare un'Attivazione in un secondo momento. Per creare un'attivazione in un secondo momento, selezionare l'istanza dell'attività client e selezionare Esegui su dal menu a discesa.

client_task_finish